Tecnica della catena

Installazione delle catene

In trasmissione

• La linea dei centri O1O2 dei pignoni deve, di preferenza, essere orizzontale o fare un angolo debole con l’orizzontale.

linea dei centri

linea dei centri

Nel caso dove questo angolo fosse superiore a 60°, o per una trasmissione verticale, sono da prendere delle precauzioni per assicurare un buon ingranaggio della catena sulla ruota inferiore.
La parte tesa deve essere, di preferenza, la parte superiore, Il numero di denti dei pignoni è da scegliere tra i numeri normalizzati (numero dispari di preferenza). Il rapporto di Trasmissione non deve superare 1/8. Prevedere due trasmissioni in cascata per una demoltiplicazione più forte. È preferibile che il numero di denti dei pignoni ed il numero di maglie della catena siano primari tra essi, Prevedere un dispositivo di regolazione di interasse affinché la freccia della parte stesa sia di circa 1% dell’interasse e che sia possibile recuperare un allungamento del 3% per usura della catena.
In caso di interasse fisso, bisogna introdurre un dispositivo di recupero dell’allungamento sulla parte molle.
Tensione:  per la sua progettazione, la catena non necessita di tensione iniziale. Tuttavia, in certe applicazioni particolari (partenze frequenti…) è necessario applicare una tensione che non deve superare il 10% dello sforzo utile sulla parte tesa o 1% della Resistenza minimale alla trazione della catena.
Quando la coppia motore e/o la coppia ricevente sono molto soggette a vibrazioni, prevedere, oltre alla tensione, un dispositivo di guida sulla parte tesa per limitare le sue vibrazioni

In sollevamento Per Le Catene Fleyer

• Nel caso di catene che lavorano in parallelo, gli sforzi devono essere perfettamente ripartiti tra esse, generalmente con l’impiego di pettini di ancoraggio regolabili per compensare la variazione di lunghezza delle catene,
• Tutti i dispositivi di ancoraggio (pettini, perni, maglie, bilancieri, ecc.) devono avere una resistenza uguale a quella della catena, La velocità lineare della catena deve essere inferiore a 0.5 m/s, La realizzazione delle pulegge di rinvio deve soddisfare alla norma ISO 4347 che precisa in particolare il diametro di appoggio minimo (Df >  5 passo). Tuttavia, è possibile, conformemente alle direttive europee, ridurre questo diametro fino a 3 volte il passo, ma con un rischio di consumo più veloce della catena e della puleggia.
• La durezza della puleggia deve essere adeguata per resistere al consumo provocato dalla rotazione sotto carico delle piastre della catena. A titolo indicativo, la durezza potrà essere compresa tra 300 e 400 HB.

Per l’utilizzo delle catene a rulli in sollevamento, consultarci.  Nella maggioranza dei casi, bisogna prevedere delle catene appaiate.

risus mattis sed eleifend facilisis Curabitur ipsum libero.