Tecnica della catena

Manutenzione

In un’installazione ben progettata, la manutenzione si limita al controllo nel tempo delle qualità di progettazione, di realizzazione e di lubrificazione.

Verificare periodicamente:

  • La geometria dell’installazione, in particolare l’allineamento dei pignoni ed il grado di usura della dentatura,
  • Lo stato della catena, sopratutto per analizzare delle tracce di attrito indicando una geometria non corretta dell’installazione o dei contatti con dei componenti della struttura; questo per determinare il grado di usura:

→ L’usura delle articolazioni delle catene sia per misura diretta della sua lunghezza (strumento di misura o regola di controllo), sia per misura della freccia o dello spostamento del dispositivo di tensionamento,
→ L’usura delle piastre delle catene di sollevamento tipo FLEYER,
→ L’usura dei rulli.

  • Cercare le cause dei difetti rilevati e porre rimedio. Se un cambiamento del pignone o della catena fosse necessario per usura eccessiva (più del 2% della lunghezza nominale della catena, più del 5% dell’altezza delle piastre) è consigliato cambiare catena e pignoni/pulegge.

ATTENZIONE

Dato il livello di resistenza elevato dei suoi componenti, le catene possono essere rese fragili dall’idrogeno. Bisogna evitare i luoghi ossidanti e corrosivi. Tutti i luoghi acidi sono da evitare imperativamente. Le più grandi precauzioni devono essere prese durante la sgrassatura. Tutti i trattamenti superficiali sulle catene installate, ed in particolare i trattamenti elettrolitici, sono da escludere.
Per questi ambienti particolari, consultateci per una possibile soluzione.

Aliquam justo ut id risus tristique ut nec facilisis venenatis commodo dictum